In Liguria Domenica 22 maggio 2022 ATTESA PER LA FESTA DELLA FOCACCIA DI RECCO

Domenica 22 maggio ritorna, dopo due anni di forzato stop, la Festa della Focaccia di Recco che annualmente, la quarta domenica del mese di maggio, la Città di Recco dedica alla SUA Focaccia. 

Sarà come un nuovo inizio, rivisto e corretto per riprenderne lo svolgimento in piena sicurezza, accompagnato dal consueto entusiasmo che sempre ha contraddistinto il consorzio, i suoi consorziati e la Città. 

La Festa della Focaccia di Recco, è organizzata dal Consorzio della Focaccia di Recco in piena sinergia con il Comune di Recco eda anni gode del Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Regione Liguria, Città Metropolitana di Genova e Camera di Commercio di Genova.

Continua a leggere “In Liguria Domenica 22 maggio 2022 ATTESA PER LA FESTA DELLA FOCACCIA DI RECCO”

Vini e sapori on the road con il Trat-Tour 2022 a Oriolo dei Fichi

E’ tutto pronto per la sesta edizione del Trat-Tour di Oriolo dei Fichi, che torna puntuale a fine maggio con un programma più ricco che mai. La tradizionale due giorni all’insegna dei migliori sapori del territorio e dell’incontro con vignaioli e artigiani del gusto locali si terrà sabato 21 e domenica 22 maggio nelle campagne che circondano l’antica torre medievale diventata un simbolo di un turismo slow sempre più apprezzato.

I partecipanti potranno muoversi tra le cantine a piedi, in bicicletta o su un carro panoramico trainato da un trattore, scegliendo tra percorsi di diversa lunghezza e facilità tracciati dagli organizzatori e riportati su una cartina che verrà consegnata al momento della partenza. I diversi itinerari passano su strade di campagna o all’interno delle vigne in fioritura consentendo una full immersion tra i colori e i profumi della natura.

Continua a leggere “Vini e sapori on the road con il Trat-Tour 2022 a Oriolo dei Fichi”

Domenica 22 maggio va in scena Scalanchiamo II Atto

E’ iniziato il conto alla rovescia per l’evento di punta del ricco calendario di eventi&ciclo-escursioni “Scalanchiamo: pedaliamo e degustiamo tra i calanchi” organizzato dal Riolo Terme Cycling Hub insieme a una rete di partner del territorio. Domenica 22 maggio è in programma infatti Scalanchiamo II Atto, che riproporrà la formula “due percorsi per otto cantine” che lo scorso anno ha fatto registrare il boom di iscritti.

L’esperienza di turismo lento da vivere in bicicletta per andare alla scoperta della bellezza dei calanchi tra natura, gusto e prodotti tipici della Strada della Romagna proporrà in quella giornata due percorsi tra cui i partecipanti potranno scegliere: uno su strada e uno fuori strada, con partenza “alla francese” durante la giornata dal Parcheggio del Parco Fluviale di Riolo Terme (Chiosco TimOrso) anche punto di arrivo delle escursioni.

Continua a leggere “Domenica 22 maggio va in scena Scalanchiamo II Atto”

I Viaggi con “La Lanterna” con lo chef Federico Fusca

lo chef Federico Fusca

Luoghi affascinanti, meravigliosi paesi sul mare, borghi di montagna e di collina, angoli nascosti delle città, curiosità, aneddoti, tradizioni artistiche e culinarie, sono solo alcune delle perle paesaggistiche, enogastronomiche e culturali che si scoprono seguendo le puntate de I Viaggi con “La Lanterna”, il nuovo format condotto da Federico Fusca, volto televisivo e chef di successo.

L’Italia è un luogo ricco di storia, di paesaggi mozzafiato, di ricette tipiche gustosissime, di prodotti di eccellenza e di aziende storiche che contribuiscono alla valorizzazione del patrimonio nazionale. Per questo motivo Innova Agency di Ferrara, incaricata dal famoso pastificio bolognese “La Lanterna” di comunicare in modo innovativo i suoi eccellenti prodotti di pasta fresca all’uovo (realizzati dal 1955 con materie prime di qualità) ha deciso di ideare il nuovo format i Viaggi con “La Lanterna”. L’idea nasce dal desiderio di coniugare i tesori del territorio italiano con la buona cucina della tradizione emiliano romagnola attraverso la creatività e la simpatia di Federico Fusca.

Continua a leggere “I Viaggi con “La Lanterna” con lo chef Federico Fusca”

Dai colli bolognesi la rinascita del Violetto di San Luca: il carciofo è un nuovo Presidio dell’Emilia Romagna

Un nome, un programma. A Bologna, la Basilica di San Luca è un punto di riferimento per cittadini e avventori. Il suggestivo santuario, simbolo indiscusso della città, è visibile da ogni sua zona e la domina dal boscoso Colle della Guardia. Il neonato Presidio Slow Food del carciofo violetto di San Luca vuole restituire attenzione a una varietà autoctona, un tempo apprezzata in tutta la Regione, che trovava terreno fertile proprio nelle colline a sud di Bologna. «Fino a non molti anni fa – racconta Raffaela Donati, responsabile del Presidio – le colline della zona di San Luca erano piene di carciofaie. La natura argillosa del terreno conferiva alla varietà violetto caratteristiche particolari, che la rendevano ricercata e conosciuta anche fuori dai confini cittadini. La coltivazione del carciofo violetto costituiva un’importante fonte di reddito per gli agricoltori locali, tuttavia a partire dalla metà degli anni ’70 è iniziata a diminuire drasticamente, causa anche lo spopolamento delle campagne». Le ragioni della scomparsa e il progetto di recupero«A differenza di altre varietà – spiega ancora Donati – il carciofo violetto presenta dimensioni ridotte e produttività inferiore. È inoltre tra gli ultimi a maturare, intorno alla metà del mese di maggio, e quindi si colloca sul mercato nel momento in cui per le altre tipologie la stagione volge al termine e i prezzi si abbassano, il che non consentiva al violetto di essere venduto a costi giusti ed equamente remunerativi per i suoi produttori. La coltivazione di questa varietà è resa inoltre più difficile dalle particolari modalità di riproduzione. Il carciofo violetto di San Luca si propaga infatti per via agamica, quindi non attraverso i semi bensì tramite i polloni, getti laterali che spesso rischiano di perdersi». Un prodotto apprezzatissimo dagli stessi bolognesi i quali, proprio grazie alle ridotte dimensioni, usavano conservarlo sott’olio e ne apprezzavano anche le parti meno nobili, come le foglie o i cosiddetti carducci, i polloni in eccesso, protagonisti di numerose ricette anti spreco.

Continua a leggere “Dai colli bolognesi la rinascita del Violetto di San Luca: il carciofo è un nuovo Presidio dell’Emilia Romagna”

Presentato a Trento il Festival del pesce d’acqua dolce. Si terrà a Torbole e Arco (Tn) dal 26 al 29 Maggio 2022

L’Associazione Club dei Sapori ha presentato a Trento un progetto mirato alla conoscenza e al rilancio del Pesce d’Acqua Dolce nonché all’utilizzo dell’Acquacoltura, dando così prosieguo a quanto già divulgato in anni precedenti.

Sono intervenuti alla presentazione Dario Ioppi, Assessore al Turismo del Comune di Arco, Sara Balduzzi, Vicesindaco e Assessore al Turismo del Comune di Nago‐Torbole, Giulio Biasion, Ideatore dell’evento, Presidente di Club dei Sapori, Lucio Ceresa Segretario Generale della Comunità del Garda e Ivo Miorelli, chef e patron del ristorante Alla Terrazza di Torbole.

Il ‘Festival del Pesce d’Acqua Dolce – Freshwater Fish Week’ vuole evidenziare tre punti importanti, tali da differenziarlo da una ‘sagra’ e posizionarlo quale evento non solo locale che abbina allo spettacolo per il pubblico un apporto qualificato al settore della ristorazione e del mondo dell’ospitalità gardesana e trentina.

Continua a leggere “Presentato a Trento il Festival del pesce d’acqua dolce. Si terrà a Torbole e Arco (Tn) dal 26 al 29 Maggio 2022”

EXPOCOOK 2022 LA FIERA DEL GUSTO A PALERMO

Expocook 2020 Natale Giunta PH Serafino Geraci

Ha preso il via a Palermo Expocook 2022, la fiera del gusto fino a giovedì 12 quattro giorni dedicati alla ristorazione, con espositori da tutta Italia e dall’estero. La kermesse ha sede presso il Centro fieristico Giotto (piazza Rocco Chinnici). Ingresso gratuito su prenotazione (sul sito https://www.expocook.org/). La manifestazione, giunta alla sesta edizione, torna in presenza, dopo un 2021 a formula ibrida (in parte on line) a causa della pandemia.

Continua a leggere “EXPOCOOK 2022 LA FIERA DEL GUSTO A PALERMO”

Da Faenza a Oriolo, torna la camminata dei sapori “Di Torre in Torre”

Sabato 14 maggio torna la passeggiata dalla città alla collina “Di Torre in Torre” organizzata dall’associazione Torre di Oriolo in collaborazione con CinquantaPerMille di Faenza. L’appuntamento è dalle ore 15:30 alla Torre dell’Orologio in Piazza del Popolo a Faenza, si partirà alle ore 16.

La camminata si svolge su un percorso di strade asfaltate (aperte al traffico) di 10 km all’interno della campagna faentina e si conclude alla Torre di Oriolo dei Fichi, dove è prevista la possibilità di visitare gli interni del fortilizio medievale e, al calar del sole, gustare un aperitivo a base di prodotti tipici del territorio. Non è prevista per la camminata nessuna chiusura o regolamentazione particolare del traffico sia all’andata che al ritorno. Ogni partecipante è tenuto al rispetto del codice della strada ed è responsabile in prima persona del proprio comportamento e della propria salute. La camminata è in autogestione e autosufficienza, non ci sono ristori lungo il percorso. Non c’è assistenza medica. L’organizzazione declina ogni responsabilità su persone e cose.

Continua a leggere “Da Faenza a Oriolo, torna la camminata dei sapori “Di Torre in Torre””

I migliori extravergini del Nord Italia secondo Slow Food

Nell’edizione 2022 della Guida agli Extravergini sono raccontate 750 realtà tra frantoi, aziende agricole e oleifici (120 novità a testimonianza di un settore molto vivace), recensiti 1.180 oli tra gli oltre 1.500 assaggiati. Cresce il numero delle aziende che certificano in biologico l’intera filiera con 536 oli certificati e aumentano i produttori (126 per 164 oli) che hanno aderito al Presidio Slow Food Olio extravergine italiano, il progetto che promuove il valore ambientale, paesaggistico, salutistico ed economico dell’olio, che tutela oliveti antichi, cultivar autoctone e raggruppa produttori che non adoperano fertilizzanti di sintesi e diserbanti chimici. Qui l’elenco di tutti i Presìdi presenti in Guida. Non mancano i riconoscimenti classici: la Chiocciola indica le aziende (35) che si distinguono per il modo in cui interpretano i valori produttivi (organolettici, territoriali e ambientali) in sintonia con la filosofia Slow Food; il Grande Olio (72) è attribuito agli extravergini che si sono distinti per particolari pregi dal punto di vista organolettico e perché ben rispecchiano territorio e cultivar. A queste caratteristiche, il premio Grande Olio Slow (107) aggiunge il riconoscimento dedicato alle pratiche agronomiche sostenibili applicate.

Continua a leggere “I migliori extravergini del Nord Italia secondo Slow Food”

Emozioni di gusto, natura e cultura con “Romagna a tu per tu”

Degustazioni in cantina, cene e aperitivi in vigna, trekking ed escursioni in bicicletta, corsi di piadina con vere sfogline romagnole, visite guidate ai musei e laboratori di artigianato: sono tante le esperienze emozionanti che si possono vivere in provincia di Ravenna con “Romagna a tu per tu”, il progetto di turismo emozionale della Strada della Romagna nato per far immergere i visitatori del territorio nelle sue tradizioni più autentiche attraverso la conoscenza diretta di eccellenze enogastronomiche, naturalistiche e culturali.

Continua a leggere “Emozioni di gusto, natura e cultura con “Romagna a tu per tu””