ANTEPRIMA ESCLUSIVA DRIVE AWAY DOLLS di ETHAN COEN – Lunedì 4 Marzo ore 20.00 Cinema Modernissmo – ULTIMI POSTI DISPONIBILI IN PREVENDITA

In occasione dell’uscita nelle sale italiane dell’ultimo film di Ethan Coen DRIVE-AWAY DOLLS (7 marzo), Universal Pictures International Italy ha organizzato a Bologna l’anteprima esclusiva del film, presso il Cinema Modernissimo della Cineteca di Bologna.

Lunedì 4 marzo alle 20.00 il pubblico potrà assistere alla proiezione in lingua originale sottotitolata in italiano di DRIVE-AWAY DOLLS, commedia divertente che strizza l’occhio ai B-movie anni ’60-’70 con protagonista una meravigliosa Margaret Qualley nei panni di Jamie, uno sfrenato spirito libero che, dopo l’ennesima rottura amorosa, intraprende un viaggio di rinascita assieme alla sua amica Marian, interpretata da Geraldine Viswanathan, quando le cose si complicano con l’incontro di uno scalcinato gruppetto di criminali.

Continua a leggere “ANTEPRIMA ESCLUSIVA DRIVE AWAY DOLLS di ETHAN COEN – Lunedì 4 Marzo ore 20.00 Cinema Modernissmo – ULTIMI POSTI DISPONIBILI IN PREVENDITA”

In 3 mila a Cesena In Bolla per fare business

Pieno successo per ‘Cesena In Bolla – Non solo Bollicine’ che nei due giorni (lunedì 12 e martedì 13) a Cesena Fiera ha richiamato circa 3mila operatori del settore Ho.re.ca provenienti dalla Riviera e da tutta l’Emilia Romagna, accorsi a degustare e conoscere le oltre 1000 etichette dei migliori vini e spumanti del Belpaese a disposizione nei padiglioni di Pievesestina.

Un sicuro banco di prova che ogni anno permette a ristoratori, enotecari e albergatori di rinnovare la propria carta vini in vista della stagione estiva.

Organizzata dall’azienda cesenate Taste Production la manifestazione ha aperto le porte anche a winelovers e sommelier che oltre alle bollicine hanno potuto assaggiare a Cesena prodotti food di qualità.

Val di Picciola nel Chianti Classico, la destinazione enoturistica dai pregiati vini firmati Vallepicciola grazie ai Bolfo e all’enologo Cellai

La Val di Picciola ospita il piccolo borgo di Pievasciata nel comune di Castelnuovo Berardenga, tra le colline del Chianti Classico a soli 20 km da Siena. Questa specifica zona centrale della regione Toscana ha origini antichissime: fin dal XVI secolo, infatti, è nota per essere naturalmente vocata alla produzione di olio e alla viticoltura. Era il 1716 quando il Granduca di Toscana Cosimo III fissò i confini della zona di produzione del Chianti, oggi Chianti Classico, area compresa fra le città di Firenze e Siena in cui nasceva l’omonimo vino, che già allora riscuoteva grandi apprezzamenti. A rientrarvi perfettamente è Vallepicciola, cantina di eccellenza del territorio e considerata tra le realtà vinicole e agricole più suggestive e rappresentative della regione con ben 107 ettari di vigneti suddivisi in 6 varietà di uva e 4.000 piante d’ulivo per l’olio.

Continua a leggere “Val di Picciola nel Chianti Classico, la destinazione enoturistica dai pregiati vini firmati Vallepicciola grazie ai Bolfo e all’enologo Cellai”

Il Gruppo Monti Salute Più lancia i tre Presidi Termali e Turistici

Il 2024 si preannuncia un anno molto importante per il settore del turismo e l’Italia si riconferma una delle mete predilette del turismo internazionale. La ripresa sembra essere definitiva: secondo l’Unwto (Organizzazione mondiale del turismo), nel 2024 il turismo infatti supererà ogni record a livello globale, ben oltre i livelli del periodo pre-pandemia. Nello specifico, da autorevoli ricerche emerge che è aumentata la voglia di viaggiare, in modo consapevole e attento verso l’ambiente, ma anche verso se stessi, come dimostra la crescita del turismo legato al benessere. Viaggiare sarà sempre più costoso, si tenderà a fare meno viaggi a lungo raggio, ma potenzialmente più lunghi, e più viaggi locali a corto raggio. Inoltre, continueranno a crescere il turismo del vino, enogastronomico, outdoor e slow, così come il turismo green, lo sleep tourism, il ciclo-turismo, il turismo welleness e il turismo delle “radici” legato al recupero delle proprie origini.

Consapevole di ciò, con grande spirito imprenditoriale, proattività e lungimiranza il Prof. Antonio Monti, fondatore del gruppo omonimo e direttore scientifico di sei centri termali, lancia una nuova offerta turistica e termale pensata con l’obiettivo ambizioso di soddisfare ogni tipo di esigenza e di valorizzare e promuovere la destinazione turistica che va dall’Appennino Tosco-Emiliano a Bologna.

Continua a leggere “Il Gruppo Monti Salute Più lancia i tre Presidi Termali e Turistici”

Esperienze e natura, Nardò e Supersano si confermano mete cool alla Bit 2024

Un borgo incorniciato da un lussureggiante bosco, una città antica con nobili palazzi e chiese barocche e poi un mare limpido e cristallino con panorami mozzafiato. Supersano e Nardò si confermano alla Bit di Milano 2024 mete cool della Primavera estate 2024. Lo hanno dimostrato i tanti tour operator e i giornalisti che hanno seguito la conferenza stampa organizzata dalla rivista di turismo e cultura del Mediterraneo Spiagge, diretta da Carmen Mancarella.

Vi si sono accreditati giornalisti in rappresentanza di testate di assoluto prestigio: il Sole 24 ore, Bellitalia, il Giorno, National Geographic, Touring Club, Sale e Pepe, Turismo del Gusto e tanti siti internet nazionali specializzati in eventi, enogastronomia e turismo come:

www.weblombardia.info; www.ambienteteuropa.info; www.24orenwes.itwww.italiadagustare.it;   www.ambienteeuropa.com; www.cosabolleinpentola.netwww.timenews24.itwww.newsfoof.com, www.focus-online.it www.bolognainforma.it, www.tiguido.net, www.ontheroad-news.it e tante altre testate giornalistiche.  La conferenza stampa, aperta dai saluti istituzionali dei dirigenti dell’Associazione regionale pugliesi di Milano, Agostino Picicco e Giuseppe Selvaggi, è stata moderata dalla direttrice responsabile di Spiagge, Carmen Mancarella, www.mediterraneantourism.it .

Continua a leggere “Esperienze e natura, Nardò e Supersano si confermano mete cool alla Bit 2024”

Il giornalista bolognese Roberto Zalambani tra i relatori di Ufficio Stampa LAB a Parma

Roberto Zalambani

A rappresentare il GI. PU. (Gruppo Giornalisti Pubblicisti) e la stampa specializzata Unarga di cui è presidente nazionale, il giornalista bolognese Roberto Zalambani sarà tra i relatori del corso “Ufficio Stampa LAB”, in programma a Parma venerdì 16 e sabato 17 febbraio 2024. L’appuntamento è dedicato ai giovani (ma non solo) che desiderano intraprendere la carriera di addetti stampa. Gli allievi saranno affiancati da un ampio corpo docenti: insieme alla giornalista Francesca Caggiati – ideatrice del format – ci saranno Federico Casanova, Lamberto Colla, Gabriele Franzini, Gabriele Majo, Andrea Marsiletti, Pierangelo Pettenati e Arianna Torelli.

Continua a leggere “Il giornalista bolognese Roberto Zalambani tra i relatori di Ufficio Stampa LAB a Parma”

Slow Wine Fair 2024: il giro del mondo in 80 sorsi

Dalle vallate rocciose dell’America Latina ai dolci pendii dell’Australia meridionale, passando per iconiche regioni vitivinicole d’Europa e inedite produzioni tra Turchia e Cina: la terza edizione di Slow Wine Fair, dal 25 al 27 febbraio, riunisce a BolognaFiere gli oltre 950 espositori selezionati dalla commissione di assaggio di Slow Food. Sono più di 200 le cantine provenienti da 25 Paesi, di cui 39 dalla Francia, 17 da Spagna, 18 dall’Austria e 7 dalla Germania, per un’offerta complessiva di oltre 5000 vini in degustazione, e debuttano quest’anno Australia, Giappone, Messico, Sudafrica e Svezia. Dati che rendono la manifestazione un punto di riferimento per il panorama vitivinicolo internazionale, ma soprattutto arricchiscono il dibattito tra produttrici e produttori della Slow Wine Coalition, la rete mondiale composta da tutti i protagonisti della filiera del vino che ogni giorno portano avanti i princìpi del Manifesto del vino buono pulito e giusto, preservando l’ambiente e le sue risorse e mantenendo viva la loro comunità di appartenenza.
Conosciamo insieme alcuni dei loro progetti.

Continua a leggere “Slow Wine Fair 2024: il giro del mondo in 80 sorsi”

Casa e Putia presenta quattro ricette ispirate ai fantastici anni ottanta ma rivisitate in chiave sostenibile

In occasione della presentazione della guida Osterie d’Italia di Slow Food il ristorante messinese Casa e Putia ha ideato ‘AnTI80’ una cena evento dal titolo irriverente per riflettere sulla sostenibilità in modo goloso e divertente

Un decennio, quello degli ottanta, in cui andare al ristorante significava confrontarsi con ingredienti bizzarri e preparazioni considerate allora di grande eleganza.  Oggi il fascino di quegli anni dominanti da spalline giganti, capelli cotonati e una propensione ai consumi senza eguali torna a farsi sentire in un rendez-vous nostalgico che segna corsi e ricorsi storici anche in cucina.

“Per quanto il nostro ricordo sia quello di anni divertenti e leggeri, dove forse tutto era un po’ più facile bisogna anche rendersi conto che in quegli stessi anni l’attenzione alla sostenibilità, al rispetto per l’ambiente, e al consumo critico era per molti pari a zero – racconta Nino Mostaccio – socio fondatore di Casa e Putia – Gli anni 80′ rappresentano un po’ l’inizio della fine, gli anni in cui siamo definitivamente finiti nel baratro della globalizzazione, quelli in cui la quantità di anidride solforica emessa dalle aziende era utilizzata come indicatore dello sviluppo economico delle nazioni, anni in cui ogni eccesso è stato giustificato, anche in cucina. Per questa ragione vogliamo presentare un menù dove si metta in luce, in modo anche leggero e goloso, quello che quegli anni sono stati e i passi in avanti che sono stati fatti sulla consapevolezza e sul consumo responsabile, grazie anche al lavoro degli Osti e delle Osterie di Slow Food.”

Continua a leggere “Casa e Putia presenta quattro ricette ispirate ai fantastici anni ottanta ma rivisitate in chiave sostenibile”

Vino: effetti della crisi climatica a Sud Italia. Jacopo Vagaggini: “Puntare sui vitigni autoctoni come chiave di lotta al climate change”

Nel corso delle sue esplorazioni nell’attuale panorama enologico del Sud Italia, Jacopo Vagaggini ha sottolineato il notevole potenziale enoico del Mezzogiorno. Uno dei punti di forza, evidenziato dal Miglior Giovane Enologo per Vinoway Selection 2024, è la ricchezza dei vitigni autoctoni: sono più di 300 le varietà registrate nel Registro delle Varietà da Vino adattate nel tempo al clima e alla cultura del territorio. Tra questi, Vagaggini ha elogiato la tenacia del vitigno Gaglioppo in Calabria, inserito nel Registro delle Varietà da Vino nel 1970 e incluso in ben 24 denominazioni di origine. Si caratterizza per una buona resistenza al caldo e per la sua capacità di maturare lentamente con gradazioni contenute, senza eccedere nella struttura. Questa caratteristica contraddistingue le varietà autoctone, spesso più resistenti agli stress ambientali rispetto alle varietà internazionali che richiedono irrigazione costosa e poco duratura. «Il Sud Italia è una regione che vanta un eccezionale potenziale enologico. I tanti vigneti antichi, con viti mature, spesso allevate ad alberello, mostrano una notevole resistenza agli stress ambientali, rendendoli adattati al crescente caldo.».

Continua a leggere “Vino: effetti della crisi climatica a Sud Italia. Jacopo Vagaggini: “Puntare sui vitigni autoctoni come chiave di lotta al climate change””

Cesena in Bolla: in Fiera 900 etichette e 156 cantine top

Torna lunedì 12 e martedì 13 febbraio la nona edizione di ‘Cesena in Bolla # Non solo bollicine’, la manifestazione legata alle ‘bolle’ nazionali e internazionali il cui consumo continua a crescere in Italia e nel mondo senza conoscere crisi. Sotto i riflettori a Cesena Fiera i migliori Spumanti Metodo Classico che si concentrano nei 4 territori maggiormente vocati del Belpaese: Franciacorta, Trento Doc, Oltrepò Pavese, Altalanga. A questi fanno eco una folta schiera di bollicine d’Oltralpe con Champagne e Cremant dalla Francia e Cava dalla Spagna. Senza dimenticare i migliori Prosecco accompagnati da una selezione di altre bollicine Metodo Martinotti da tutta Italia, presenti in una percentuale di circa 1 su 5 rispetto ai Metodo Classico. In abbinamento al vino, come da tradizione a Cesena In Bolla, assaggi food di ottima qualità con le Officine Gastronomiche Spadoni, il cioccolato d’Autore di Gardini, il salumificio Antica Foma di Modena e, dal cuore della Toscana,  Siena Tartufi, con una ricca selezione di salumi formaggi e naturalmente i pregiati tartufi.

Continua a leggere “Cesena in Bolla: in Fiera 900 etichette e 156 cantine top”